Fre•go•la

Ho passato un’ora e mezza sul sito di Apple a scegliere il colore giusto del mio futuro iPhone 12 Pro, il modello corretto di iPad – pensando all’Air più che al Pro – e alla combinazione perfetta di stile e colore di cinturino e dimensione colore della cassa del Watch. Ma ha senso cambiare tutto… Continua a leggere Fre•go•la

Apple M1: il bello delle note in piccolo

Al netto di quanto detto in generale su M1 nel post precedente, c’è una cosa che mi fa sinceramente innervosire della pagina del sito di Apple dedica al nuovo system-on-a-chip. È la sensazione che quei bellissimi grafici comparativi destino un po’ di sospetto, comparando chissà cosa. E andando a leggere le note in piccolo in… Continua a leggere Apple M1: il bello delle note in piccolo

Pubblicato
Etichettato come hi-tech Taggato

M1

Alla fine è arrivato il momento. L’inizio di un’altra transizione per Apple, che dopo essere passata dai processori PowerPC agli Intel, ora abbandona Intel in favore di soluzioni progettate interamente in-house, gli Apple Silicon. M1 è quindi il primo processore di questo nuovo corso, frutto di ormai 10 anni di esperienza nel produrre processori sempre… Continua a leggere M1

Pubblicato
Etichettato come hi-tech Taggato

5G, 5G, 5G, Five Gi.

La parola più ricorrente dell’evento High Speed in cui Apple ha presentato i nuovi iPhone 12? 5G. Ecco un supercut: (oltre a questo: bello il nuovo HomePod mini, belli i nuovi colori dell’iPhone, bello il ritorno di un telefono con schermo piccolo, interessante che finalmente in Italia i prezzi si siano leggermente abbassati e sì,… Continua a leggere 5G, 5G, 5G, Five Gi.

Pubblicato
Etichettato come hi-tech Taggato

Your next computer is not a computer

Long story short: Apple ha rilasciato una nuova versione del suo iPad Pro, il più veloce di sempre™, con una tastiera/stand pazzesca (da 350$, sia chiaro), retroillumitata, con trackpad, che nulla ha da invidiare alle tastiere dei computer. Ecco quindi che ne parla in un video ineccepibile ed ironico che però prende in giro tutta… Continua a leggere Your next computer is not a computer

Sonos: la comunicazione poco chiara, la pezza successiva.

Andrea, parlando della comunicazione poco chiara di Sonos sulla fine del supporto ai dispositivi legacy e della successiva pezza messa direttamente dal CEO dopo la polemica montata sui social e relativo #sonosboycott: Il risultato è il disamoramento da parte degli acquirenti nei confronti di brand che si è sempre comportato più che egregiamente e nel… Continua a leggere Sonos: la comunicazione poco chiara, la pezza successiva.

Working with big tech sucks

La notizia tech del giorno, che batte ogni annuncio del CES, è che Sonos ha tentato una causa contro Google accusandola di aver copiato alcune sue tecnologie brevettate dei suoi smart speaker, a cui Google stessa aveva avuto accesso dal 2013 dopo l’inizio di una partnership Sonos-Google. Se alcuni approfondimenti specifici sulla causa si trovano… Continua a leggere Working with big tech sucks

Questo blog è su Alexa

È un sacco che non pasticcio più con nulla che sia codice, tranne che per piccole cose, però mi è sempre rimasta un po’ quella mania da mezzo smanettone che si diverte a vedere come funzionano certe cose e a provare. Così, in un modo o nell’altro, mi sono loggato alla Alexa Developer Console e, seguendo la guida di… Continua a leggere Questo blog è su Alexa

Quando un update di Chrome distrugge macOS

A causa di un bug, un recente aggiornamento di Chrome può danneggiare il file system di macOS, rendendone di fatto impossibile il boot. Fortunatamente, il bug era riscontrabile solo su macchine con il System Integrity Protection (SIP) disattivato o che non supportano tale sistema di protezione (perché magari con una versione precedente a macOS 10.11).… Continua a leggere Quando un update di Chrome distrugge macOS

Cosa succederà ora agli smartphone Huawei?

È questa la domanda che il buon Luca, gran parte dei giornalisti tech nel mondo ma anche gli utenti del brand cinese si stanno ponendo in merito all’inclusione di Huawei nell’entity list degli Stati Uniti e bloccando di fatto la possibilità alle società americane (Google in primis) di avere accordi commerciali con quest’ultima. Il divieto… Continua a leggere Cosa succederà ora agli smartphone Huawei?

Pubblicato
Etichettato come hi-tech Taggato