Un saluto al 2016

  Credo che sia la prima volta che mi cimento con un post del genere, ma inizio a sentirne il bisogno per provare a mettere dei punti fermi, almeno annualmente e usarlo quindi per qualche confronto nei prossimi anni. Così, su due piedi, non sono in grado di capire se il 2016 sia stato un anno bello o brutto. Sicuramente è stato l’anno…

Through the dark

Google Music e Hilltop Hoods presentano un altro video interattivo, Throught the dark. È il viaggio di un padre e di un figlio che si sviluppa in parallelo su due mondi, quello della luce e dell’oscurità, renderizzati in tempo reale e completamente controllabile su mobile grazie al mapping della telecamera 3D all’acceleratore del proprio smartphone. Ma soprattutto è un racconto che parte…

Questo w-end: The Game Shack @ mixart / Pisa Internet Festival

È tempo di iniziare i preparativi per un altro viaggetto. Nel fine settimana ritorna Game Happens!, con l’ormai classico (posso dirlo, vero?) appuntamento a Pisa realizzato in collaborazione con l’Internet Festival. Il tema, che si ricollega ovviamente a quello scelto per l’Internet Festival, è node and links. Ecco quindi che nello showcase, ad accesso totalmente libero e gratuito, si potranno trovare Reigns, Lieve Oma, Sokobond, A Normal Lost Phone, Burly…

OpenType Variable Fonts

La versione 1.8 del formato font OpenType introduce una grande novità, che va a intaccare praticamente tutti gli aspetti del formato: semplificando al massimo, un unico file potrà contenere tutti gli stili e le variabili possibili di un font. La cosa porta molti vantaggi: un unico file, di dimensioni più ridotte, che contiene l’intera famiglia tipografica vuol dire meno problemi di archiviazione (e di…

Lens flare: da errore da nascondere a

Qualche mese fa Vox ha pubblicato un video sul lens flare, quei riflessi di luce che ormai troviamo ovunque, dalle scene di film e videogiochi, fino a loghi e nelle interfacce dei nostri cellulari. Inizialmente erano considerati un errore nelle riprese e dovevano essere eliminati a tutti i costi, utilizzando nuove tecniche di produzione per le lenti antiriflesso e girando le scene finché…

[Video] Apple – Don’t Blink

Apple ha pubblicato un video che riassume in 107 tutto ciò che è stato presentato durante l’Apple Event di mercoledì scorso. Il video ha l’esplicativo titolo Don’t blink: non sbattere mai le ciglia (così non ti perdi nulla dell’evento). L’ho rivisto un bel po’ di volte di fila e lo trovo perfetto: a livello di montaggio, accompagnamento sonoro decisamente ritmato con quelle percussioni,…

I tweet di Trump da Android sono più… ‘arrabbiati’

David Robinson, un data scientist che al momento lavora in Stack Overflow, ha analizzato la timeline dei tweet di Donald Trump e ha una scoperto che: Trump’s Android account uses about 40-80% more words related to disgust, sadness, fear, anger, and other “negative” sentiments than the iPhone account does. (The positive emotions weren’t different to a statistically significant extent). L’analisi, riassunta nel grafico qui…

L’importanza delle versioni 1.0

Quante volte ci è capitato di pensare che la prima versione di qualcosa è stata fatta male, perché manca di questo o di quello, e sarebbe stato meglio se la casa produttrice avesse lavorato un po’ di più e rilasciato invece la versione 2.0? Io, sinceramente, tante volte. Però questo breve post di Erik Person mi ha fatto riflettere: Anytime you think…

Mio o tuo? Quello che dicono le interfacce

Vi siete mai accorti che su Google Drive i file sono salvati ne “il mio Drive”, che la musica di Spotify è memorizzata ne “la tua musica” mentre invece su Dropbox i file non sono né miei né tuoi? Jhon Saito approfondisce la questione, con un breve accenno storico e spiegando le differenze tra i diversi approcci: By using “my” in an interface,…