share-social

Through the dark

Google Music e Hilltop Hoods presentano un altro video interattivo, Throught the dark. È il viaggio di un padre e di un figlio che si sviluppa in parallelo su due mondi, quello della luce e dell’oscurità, renderizzati in tempo reale e completamente controllabile su mobile grazie al mapping della telecamera 3D all’acceleratore del proprio smartphone. Ma soprattutto è un racconto che parte…

slack-imgs

Questo w-end: The Game Shack @ mixart / Pisa Internet Festival

È tempo di iniziare i preparativi per un altro viaggetto. Nel fine settimana ritorna Game Happens!, con l’ormai classico (posso dirlo, vero?) appuntamento a Pisa realizzato in collaborazione con l’Internet Festival. Il tema, che si ricollega ovviamente a quello scelto per l’Internet Festival, è node and links. Ecco quindi che nello showcase, ad accesso totalmente libero e gratuito, si potranno trovare Reigns, Lieve Oma, Sokobond, A Normal Lost Phone, Burly…

opentype-variable-fonts

OpenType Variable Fonts

La versione 1.8 del formato font OpenType introduce una grande novità, che va a intaccare praticamente tutti gli aspetti del formato: semplificando al massimo, un unico file potrà contenere tutti gli stili e le variabili possibili di un font. La cosa porta molti vantaggi: un unico file, di dimensioni più ridotte, che contiene l’intera famiglia tipografica vuol dire meno problemi di archiviazione (e di…

lensflare_fb

Lens flare: da errore da nascondere a

Qualche mese fa Vox ha pubblicato un video sul lens flare, quei riflessi di luce che ormai troviamo ovunque, dalle scene di film e videogiochi, fino a loghi e nelle interfacce dei nostri cellulari. Inizialmente erano considerati un errore nelle riprese e dovevano essere eliminati a tutti i costi, utilizzando nuove tecniche di produzione per le lenti antiriflesso e girando le scene finché…

apple-dont-blink

[Video] Apple – Don’t Blink

Apple ha pubblicato un video che riassume in 107 tutto ciò che è stato presentato durante l’Apple Event di mercoledì scorso. Il video ha l’esplicativo titolo Don’t blink: non sbattere mai le ciglia (così non ti perdi nulla dell’evento). L’ho rivisto un bel po’ di volte di fila e lo trovo perfetto: a livello di montaggio, accompagnamento sonoro decisamente ritmato con quelle percussioni,…

trump-tweet-FB

I tweet di Trump da Android sono più… ‘arrabbiati’

David Robinson, un data scientist che al momento lavora in Stack Overflow, ha analizzato la timeline dei tweet di Donald Trump e ha una scoperto che: Trump’s Android account uses about 40-80% more words related to disgust, sadness, fear, anger, and other “negative” sentiments than the iPhone account does. (The positive emotions weren’t different to a statistically significant extent). L’analisi, riassunta nel grafico qui…

L’importanza delle versioni 1.0

Quante volte ci è capitato di pensare che la prima versione di qualcosa è stata fatta male, perché manca di questo o di quello, e sarebbe stato meglio se la casa produttrice avesse lavorato un po’ di più e rilasciato invece la versione 2.0? Io, sinceramente, tante volte. Però questo breve post di Erik Person mi ha fatto riflettere: Anytime you think…

1-6RGScro3MQWfFOKwMcWdfQ

Mio o tuo? Quello che dicono le interfacce

Vi siete mai accorti che su Google Drive i file sono salvati ne “il mio Drive”, che la musica di Spotify è memorizzata ne “la tua musica” mentre invece su Dropbox i file non sono né miei né tuoi? Jhon Saito approfondisce la questione, con un breve accenno storico e spiegando le differenze tra i diversi approcci: By using “my” in an interface,…

rio2016_hashtag_headFB

«L’hashtag è mio e non lo usi se non sei sponsor. Neanche in retweet.»

ESPN ha ricevuto una lettera dallo United States Olympic Committee, proprietario del trademark di “Olympic,” “Olympian”, “Go For The Gold” e altre frasi: “Commercial entities may not post about the Trials or Games on their corporate social media accounts,” reads the letter written by USOC chief marketing officer Lisa Baird. “This restriction includes the use of USOC’s trademarks in hashtags such as #Rio2016 or #TeamUSA.”…