Di real time marketing e di danni

Il disorientamento del posizionamento, l’appiattimento della differenziazione, il defocus dai contenuti per un targeting profittevole rispetto a contenuti per il target random più applaudente e “social engaged” ecc.) sono problemi rilevanti e subdoli, perché agiscono sottotraccia e non è possibile misurarli come i like.
Quindi quando vedo un prestigioso master fare lo sconto Halloween, mi chiedo come si spieghi in una logica di brand e posizionamento. E le differenziazione che fine fa quando tutti i brand si muovono come pecore dietro alle feste comandate?
Ne parla Gianluca Diegoli nella sua newsletter #38, che trovate online qui.

Post navigation

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.