L’adattamento in italiano di Frankenstein Junior

Ormai sono uno di quelli che riesce a guardare le serie TV solo in lingua originale.

Era iniziato tutto perché ero stufo di aspettare tempi folli per poter vedere la versione tradotta e mi ero reso conto in alcuni casi di una qualità della traduzione e adattamento dei dialoghi non sempre eccezionale (uno su tutti: la prima stagione di The Big Bang Theory). Poi ho iniziato ad apprezzare molto di più le voci originali degli attori e la loro maggiore caratterizzazione.

Poco alla volta ho iniziato ad apprezzare anche i film in lingua originale, con il supporto dei sottotitoli sempre in lingua, da sbirciare di tanto in tanto, senza troppo fastidio e adesso, se mi trovo a guardare un film a casa da un blu-ray, spesso mi ritrovo a impostare la versione inglese.

Fortunatamente però ci sono dei casi eccellenti di doppiaggio ma soprattutto di adattamento.

Uno tra questi è Frankenstein Junior, film che non smetterò mai di vedere e di cui ho trovato oggi per caso un articolo ormai un po’ datato su Linkiesta che cita in realtà “L’adattamento cinematografico: il caso di Frankenstein Junior”, una tesi scritta da Francesco Braun.

Da lì scopro che in realtà una prima versione della traduzione era stata affidata a Roberto De Leonardis, che ne fece però una traduzione troppo letterale, forse influenzato negativamente da Fox Italia che non prevedeva un grosso successo per la pellicola, tranne poi subire una rivisitazione molto profonda a opera di Mario Maldesi quando il film era arrivato in fase di montaggio. Maldesi, infatti, non solo modificò a fondo il copione, ma riuscì anche a scegliere un team di doppiatori che riuscirono a interpretare al meglio le battute.

Quello che più caratterizza l’adattamento del film è che molte delle battute tradotte in italiano sono completamente differenti da quelle originali, mantenendo però la stessa efficacia comica, costruendo così quasi un film parallelo, un’opera a sé stante. Diversamente alle fosche previsioni il film ottenne un successo pari solo a quello guadagnato in America, rendendolo un cult nel nostro Paese ancora oggi

Qui invece c’è un piccolo corto girato con un’intervista a Maldesi:

Lost in FrankensteinLost in Frankenstein è un corto sul copione italiano di Frankenstein Junior e del suo autore…Mario Maldesi!Regia e sceneggiatura: Maurizio LosiAiuto regia: Paolo CattaneoAssistenza: Gabriella ValentiniProduzione Nouba Films

Posted by Mario Maldesi e il doppiaggio cinematografico italiano on Mercoledì 22 settembre 2010

Inutile dire che mi è venuta voglia di rivedere Frankenstein Junior e, almeno una volta, provare a guardarlo in lingua originale.

Rispondi