Tim Cook: “I’m proud to be gay”

I don’t consider myself an activist, but I realize how much I’ve benefited from the sacrifice of others. So if hearing that the CEO of Apple is gay can help someone struggling to come to terms with who he or she is, or bring comfort to anyone who feels alone, or inspire people to insist on their equality, then it’s worth the trade-off with my own privacy.

Via BusinessWeek

Vi consiglio di prendervi 10 minuti di tempo e leggerla interamente.

Ed eviterò anche di polemizzare troppo sull’apertura oscena che l’Huffington Post Italia ha dedicato alla notizia (e poi rimosso), perché tanto si capisce benissimo quando siano ridicoli (non solo rispetto alle altre redazioni della stessa testata, ma anche in assoluto):

Foto in apertura: Ashley Gilbertson for Bloomberg Businessweek

  2 comments for “Tim Cook: “I’m proud to be gay”

  1. dietnam
    30 ottobre 2014 at 15:11

    Non è stata rimossa, è stata semplicemente spostata più in basso, ma la scritta iGay è ancora presente.

Rispondi