Oreo supporta con orgoglio

Il 25 giugno, negli Stati Uniti, è stato il giorno nazionale del Pride.

E Oreo, famosa marca del gruppo Kraft Nabisco, ha celebrato la giornata pubblicando sulla propria pagina fan su Facebook la seguente immagine, accompagnata dallo status “Proudly support love!”.

Credo che sia uno dei primi esempi di supporto e di prese di posizione di un brand così importante e famoso (al momento la pagina ha 26 milioni di fan), al di là di poche altre iniziative, con un minore impatto mediatico. Al volo mi vengono in mente Citroen Italia, che è sponsor del Festival Mix Milano, le 5 500 limited edition di FIAT per il Pride 2010 di Madrid (che non mi sono piaciute per nulla visto che nascono da stereotipi), l’impegno di Google, Facebook e delle altre tech-company a sposorizzare e sostenere i propri dipendenti nei pride di diverse nazioni con carri, bandiere e gadget.

Le reazioni all’immagine sono state molte e diverse. Numericamente, al momento si contano 210mila like, 63mila share e 33mila commenti. Al livello di contenuti, invece, troviamo i classici commenti pro e contro, accompagnate dalle minacce di boicottaggio all’intero gruppo Kraft (e la conseguente l’immagine di reddit sulla difficoltà di metterlo in pratica):

  • Oreos have always been one of my favorite cookies. I’m going to make sure to buy them for the rest of my life now. Thank you so much for standing up for gay rights. ♥
  • Not right
  • Now I hate Oreos
  • This is absolutely disgusting. Your attempt to ‘normalize’ the behaviour of homosexuals has cost you a customer
  • Okay, goodbye Oreo. I don’t support same-sex relationships
  • This is more homosexuality shoved down our throats
A tutto si aggiunge il mistero della sparizione della foto dalla pagina nel pomeriggio di ieri e non si sa ancora se è stata nascosta e poi rimessa poche ore fa o se si è trattato solo di un bug di Facebook che ha fatto sparire il contenuto (in effetti, la url è rimasta la stessa) o l’oscuramento preventivo effettuato in automatico dal social network a seguito di diverse segnalazioni di contenuto offensivo. Alcuni fan hanno però ripubblicato l’immagine sulla bacheca, facendo continuare le interazioni sul contenuto.
Interessanti le dichiarazioni di un rappresentante di Oreo rilasciate a Mashable: l’inziativa fa parte delle celebrazioni per i 100 anni di Oreo e comprendono una serie di card che vuole dare risalto alle notizie storiche e del momento utilizzando immagini costruite sulla base dell’iconico biscotto al latte.
Ancora più bella, infine, la conclusione dello statement:
As a company, Kraft Foods has a proud history of celebrating diversity and inclusiveness. We feel the OREO ad is a fun reflection of our values.
Per una volta la dichiarazione è stata tradotto dalle parole ai fatti e il brand non si è tirato indietro nonostante i numerosi commenti negativi e le “minacce” di alcuni fan. Che poi ci sia dietro anche una logica di marketing, è tutto un altro discorso 😉
Ora rimane viva la speranza e la voglia di vedere anche molti brand italiani seguire le orme di Oreo.
Altre info:

Rispondi